Due concerti da non perdere l’8 ed il 9 luglio al Massarosa Jazz Fest edizione 2011

contatti: 0584 92231 – 348 8540068 – info@liberisensi.it
apertura alle 20.30 con degustazione di prodotti tipici toscani

Il Giovanni Guidi Quintet l’8 luglio presentera’ il nuoco CD “We don’t live here anymore” e il 9 luglio l’Arrighini Group dedichera’ il concerto alle musiche di Ennio Morricone.

Dopo la grande partecipazione di pubblico del 17 giugno che ha visto sul palco della fattoria di Camporomano  le musiche del tour europeo del trio di Joey Calderazzo con Orlando Le Fleming al contrabbasso e Donald Edwards alla batteria e, il 24 giugno Rita Marcotulli, Javier Girotto e Luciano Biondini con la presentazione del nuovo album “Variazioni sul tema”, prosegue la rassegna jazz diretta da Paolo Caivano con gli ultimi due appuntamenti in cartellone anticipati da un momento di degustazione di prodotti tipici toscani, in localita’ Piano del Quercione nel Comune di Massarosa (Lucca).

Venerdi’ 8 luglio il terzo appuntamento della rassegna e’ con il GIOVANNI GUIDI QUINTET featuring GIANLUCA PETRELLA. Il quintetto italo/americano presentera’ al Massarosa Jazz Fest il nuovo album “WE DON’T LIVE HERE ANYMORE” registrato a New York. Il giorno dopo il concerto di Massarosa sara’ nella prestigiosa tribuna di Umbria Jazz. Ritmo newyorkese, melodia, lirismo e cantabilita’ nell’album che alterna composizioni di Guidi a libere improvvisazioni.

Giovanni Guidi, pianoforte – Nella sua musica, oltre al rigore estetico del jazz, fanno capolino molte altre suggestioni musicali. Il successo di critica e di pubblico dei suoi album lo sta consacrando come uno dei migliori pianisti della scena italiana e la sua eco sta velocemente travalicando i confini nazionali. Vincitore del Top Jazz 2007 come miglior nuovo talento, ha bissato nel 2009. E’ inoltre pianista nei gruppi di Enrico Rava, Gianluca Petrella e Frabrizio Sferra. Gianluca Petrella, trombone – E’ considerato uno dei migliori trombonisti jazz del mondo. Negli ultimi anni e’ sempre ai primi posti delle classifiche del Top Jazz. Nella lista delle collaborazioni con musicisti internazionali figurano: Steven Berstein, Bobby Previte, Greg Osby, Carla Bley, Manu Dibango, Enrico Rava, Antonello Salis, Paolo Fresu e Francesco Bearzatti. Ha partecipato a numerosi ed importanti festival internazionali. Michael Blake, sax tenore – Sassofonista e compositore di origine canadese, e’ uno dei musicisti di punta della nuova scena jazz newyorkese. Il jazz e’ il suo punto di partenza e ritorno, ma la sua attivita’ musicale spazia dalla musica per film al soul, dal reggae fino alla musica tradizionale africana. La sua attivita’ discografica costellata di premi e successi, cosi’ come la sua attivita’ concertistica. Thomas Morgan, contrabbasso Giovanissimo, dopo essersi diplomato alla Manhattan School of Music, dove il suo talento musicale e’ stato coltivato da Harvie S and Garry Dial, Thomas inizia la carriera musicale collaborando con artisti del calibro di: David Binney, Steve Coleman, Joey Baron, Paul Motian, Craig Taborn, Mark Feldman, Kenny Werner e John Abercrombie. Gerald Cleaver, batteria – Nato a Detroit, e’ uno dei batteristi piu’ richiesti e innovativi della nuova scena jazz internazionale.

Sabato 9 luglio ultimo appuntamento del Massarosa Jazz Fest 2011 con il RICCARDO ARRIGHINI GROUP in ARRIGHINI SUONA MORRICONE. Il pianista Arrighini realizza il lavoro dedicato al grande compositore Ennio Morricone con una formazione prevalentemente toscana, un quartetto d’archi di straordinari professionisti conosciuti durante la collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano di Torre del Lago (Lucca) e un giovanissimo chitarrista, talento lucchese, proveniente dalla scena del rock, per un “sound” trasversale. Arrighini riesce a fondere Morricone con gli idiomi musicali con cui negli ultimi anni ha arrangiato giganti della Classica e Lirica come Puccini, Verdi, Chopin, Vivaldi. Ascolteremo i temi delle grandi colonne sonore dei film di Sergio Leone: C’era una volta il west, Per un pugno di dollari, Giu’ la testa, C’era una volta in America, La leggenda del pianista sull’Oceano, Mission, Nuovo cinema Paradiso e molti altri, arrangiate con l’improvvisazione, l’armonia e i ritmi del quartetto d’archi.
Il gruppo: Riccardo Arrighini al pianoforte, Francesco Carmignani primo violino, Nicola Dalle Luche secondo violino, Osvaldo Dal Boni Hasenberg viola, Giampaolo Perigozzo violoncello, Emmanuele Modestino chitarra elettrica/effetti.

Annunci
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Jazz. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...